Il Gruppo Iren è sponsor dell’edizione 2023 della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), iniziativa che promuove la consapevolezza sull’importanza di ridurre i rifiuti e adottare comportamenti più sostenibili. Per questo, fino al 26 novembre, Iren promuove una serie iniziative realizzate in collaborazione con enti locali e nazionali. In particolare, nei territori emiliani sono previste alcune attività ed eventi, rivolti ai più giovani, ma non solo:

  • nel comune di San Martino in Rio, in provincia di Reggio Emilia, il Museo dell’Agricoltura e del Mondo Rurale propone un percorso tematico dal titolo “Imballaggi di ieri e di oggi” per mettere a confronto gli oggetti utilizzati dai contadini di una volta per raccogliere, contenere e conservare con i rifiuti che produciamo oggi. Come sono cambiate le nostre abitudini? Cosa acquistiamo? Che fine fanno i nostri rifiuti? Dal 4 novembre al 17 dicembre 2023 nelle sale espositive della Rocca Estense di San Martino in Rio (RE) L’esposizione sarà arricchita dai reperti del progetto Archeoplastica, il museo degli antichi rifiuti arrivati dal mare. L’iniziativa è realizzata nell’ambito del progetto “Museo della sostenibilità 2023” in collaborazione con Eduiren e con il contributo di Iren;
  • a Scandiano, sempre in provincia di Reggio Emilia avrà luogo “Il futuro è nelle vostre mani. Uno swap party al Gobetti”. Durante la SERR inizia un periodo di intenso lavoro di approfondimento sul tema della fast fashion e del riuso con l’Istituto Superiore “Piero Gobetti” di Scandiano (RE). Il CEAS Terre Reggiane Tresinaro Secchia, in collaborazione con Eduiren e Humana Onlus, coinvolgerà 5 classi della scuola in un percorso guidato che si concluderà con uno swap party completamente gestito dagli studenti;
  • a Parma avrà luogo un’iniziativa dal titolo “Giocampus Green”: presso due delle scuole aderenti, si svolgeranno incontri specifici dedicati al tema dei rifiuti, che vedranno una parte di lezione frontale e una pratica. L’iniziativa e i contenuti sono realizzati da Giocampus, progetto di educazione alla sostenibilità dedicato alle Scuole Secondarie di Primo grado, con la collaborazione scientifica di Arpae, Cial, Corepla, Coreve, Eduiren e Ricrea. Il progetto coinvolge nella sua globalità quasi 200 classi di scuole della città di Parma per un totale di circa 4.500 ragazzi coinvolti.

In occasione della SERR, il Gruppo Iren ha inoltre realizzato il quiz “Quanto sei ECO?”: 15 domande su economia circolare, raccolta differenziata e transizione ecologica a cui rispondere per testare la propria conoscenza sull’ambiente e scoprire se e come prendersene cura. Le domande, oltre a far capire quanto si è esperti di raccolta differenziata e a far riflettere sulle proprie abitudini di consumo, spinge ad approfondire e mettere in dubbio i propri comportamenti, così da migliorarli nel segno della sostenibilità.

Articolo precedenteColdiretti: con stop a norme imballaggi vince la filiera italiana
Articolo successivo“Giornata Nazionale degli alberi”: i Carabinieri del Gruppo Forestale di Modena impegnati nelle scuole