“Grazie al tempestivo intervento dei tecnici dei Lavori pubblici, che abbiamo immediatamente attivato, il Monumento ai Caduti di Sabbiuno è stato restituito al suo aspetto originario e sono stati cancellati i vergognosi imbrattamenti che, deturpandolo, hanno oltraggiato la memoria di tutti coloro che hanno sacrificato la loro vita per la nostra libertà. Il Monumento è patrimonio di tutti, così come il sacrificio di chi ha pagato con il proprio sangue la barbarie nazifascista. E il Comune questo patrimonio vuole tutelarlo, proteggerlo e trasmetterlo alle generazioni future”.

Articolo precedenteA San Polo d’Enza i carabinieri ospitano gli scolari in caserma per una lezione di legalità
Articolo successivoIn Provincia a Modena incontro di riflessione sul contrasto alla violenza sulle donne