Calderara di Reno entra nel clima natalizio con una serie di appuntamenti in piazza, sia nel capoluogo che nelle frazioni, dedicati a bambini e adulti e all’insegna della festa e dello stare insieme. Oltre all’accensione dei tre tradizionali alberi a Calderara, Lippo e Longara, e alla proiezione di una illustrazione di un giovane artista locale – anche questa ormai una consuetudine – sulla facciata del Municipio, le feste vedranno anche un importante ritorno: le luminarie natalizie, finanziate dai commercianti con una serie di iniziative di raccolta fondi, torneranno a illuminare il centro della città.

Saranno  inagurate durante uno degli eventi, giovedì 7 dicembre. «Il Comitato Commercianti – dice il Sindaco Giampiero Falzone – ha portato un’aria nuova e rinnovato entusiasmo di cui avevamo bisogno, così come avevamo bisogno di ritrovare il clima natalizio che negli ultimi anni, causa emergenze varie, ci era mancato. Ringrazio dunque l’associazione per essersi data da fare e aver fatto sì che le luminarie si possano riaccendere: credo che la categoria, dopo la grave crisi dell’emergenza sanitaria, meriti il sostegno e il supporto dell’Amministrazione. Il prossimo passo che auspico, ma sono sicuro avverrà, dovrà essere il coinvolgimento delle realtà presenti nelle frazioni, perché una comunità è più forte quando è unita».

Calderara festeggerà dunque Natale ed Epifania con una serie di  appuntamenti per bambini e adulti, cui prenderanno parte anche rappresentanti dell’Amministrazione Comunale. Si comincia sabato 2 dicembre, a partire dalle 14.30, con una festa che si terrà in piazza Marconi e sarà dedicata alle scuole del territorio: mercatino e merenda con bomboloni, pandoro e cioccolata calda, a cura del Comitato Commercianti di Calderara. Quindi gli eventi di accensione delle luci e dei tre alberi di Natale: il 5, 6 e 7 alle 17, appuntamento rispettivamente a Lippo, Longara e Calderara, con tre diverse feste all’insegna dello stare insieme.

A Lippo, nel giardino davanti alla scuola dell’infanzia, ecco Christmas Carol, duo composto dal musicista Jacopo Alessandri e dall’attrice Elena Musti. A seguire accensione delle luci e dell’albero, foto con Babbo Natale, cioccolata calda e biscotti. Il pomeriggio successivo, sempre alle 17, appuntamento al Centro sociale di Longara col concerto del Giammarta Duo; quindi, anche in questo caso, accensione delle luci e dell’albero, foto con Babbo Natale, cioccolata calda e biscotti. Stesso programma il 7 dicembre in piazza Marconi a Calderara, dove sarà di scena la Large Street Band. Quel giorno verrà inoltre presentata una delle sorprese dell’Amministrazione: un enorme pacco regalo luminoso in cui sarà possibile immortalarsi coi propri cari. Verranno inoltre accese le luminarie nelle vie del centro, e sarà proiettata sulla facciata del Municipio l’illustrazione simbolo delle feste a Calderara: si tratta di “Una stella di Natale”, illustrazione originale a cura di Francesco Cattani: una stella particolare, umana, che evoca la gioia del contatto tra figli dello stesso cielo e della stessa terra. A chiudere i festeggiamenti sarà “Arriva la Befana!”, sabato 6 gennaio al Centro Sociale Bacchi.

Articolo precedenteIl cuore grande dei castelnovesi: raccolti e consegnati 11.600 euro per la scuola di musica del Comune di Lugo
Articolo successivoIncendio del tetto di un’abitazione ieri sera a San Possidonio