In occasione della Giornata mondiale per la lotta all’AIDS, in programma ogni anno il 1° dicembre, oggi – 30 novembre – e domani – 1 dicembre dalle ore 15 alle ore 20 i professionisti dell’Azienda USL e del Comune di Bologna saranno a disposizione di tutti coloro che vorranno sottoporsi al test eseguibile gratuitamente negli spazi di Area 15 in via de’ Castagnoli 10, un servizio integrato tra Comune di Bologna e Ausl Bologna per adolescenti e giovani fino ai 24 anni, per la prevenzione e la sensibilizzazione sui consumi di sostanze, l’utilizzo delle tecnologie digitali e i comportamenti a rischio in generale.

Nelle stesse giornate del 30 novembre e del 1°dicembre, rispettivamente in Piazza Verdi e in Piazza XX Settembre, punti informativi e counseling sulle infezioni trasmesse sessualmente a cura del personale sanitario dell’Azienda Usl di Bologna.

La due giorni di sensibilizzazione si arricchisce di altri due appuntamenti in programma sul territorio bolognese: domani 1° dicembre il test HIV sarà eseguibile gratuitamente con accesso diretto presso la sede del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda Usl di Bologna, via Gramsci 12, dalle 8 alle 14, e alla Casa della Comunità di San Pietro in Casale e Galliera, via Asia 61, dalle 9 alle 14 test HIV e HCV.

A conclusione degli appuntamenti bolognesi durante la due giorni della Giornata di lotta all’AIDS, non mancherà la formazione dedicata al personale di accoglienza migranti e al personale del Carcere.

Test tutto l’anno

La lotta all’AIDS prosegue, naturalmente, tutto l’anno. È sempre possibile prenotare il test in modo anonimo e gratuito su tutto il territorio dell’Emilia-Romagna e avere informazioni sull’HIV e le Infezioni Sessualmente Trasmissibili telefonando al numero verde regionale AIDS 800 856 080.

Diagnosticare precocemente l’infezione da HIV e accedere precocemente alla terapia è importante per interrompere la catena di trasmissione dell’infezione. Ancora oggi, infatti, molte persone scoprono di avere l’infezione del virus HIV quando sono già in stato avanzato di malattia.

Articolo precedenteConou, Piunti “Abbiamo fatto risparmiare 130 milioni all’Italia”
Articolo successivoAggiornamento in merito alla chiusura di un tratto della Tangenziale di Bologna