Si è tenuta ieri, mercoledì 29 novembre, presso la palestra del VII Reparto Mobile della Polizia di Stato, la giornata di formazione ed aggiornamento professionale rivolta agli insegnanti bolognesi sulla disciplina paralimpica del Sitting Volley, organizzata dall’Ufficio Scolastico Regionale (area territoriale di Bologna) con il supporto della Federazione Italiana Pallavolo.

L’iniziativa, che ha visto la partecipazione di una trentina di docenti, è stata preceduta dal saluto del Dott. Filippo Bartolozzi, Dirigente del Reparto, il quale ha illustrato il profondo legame tra la Polizia di Stato ed il mondo dello Sport in termini di inclusione e prevenzione. I presidenti della Federvolley Silvano Brusori (Emilia-Romagna) ed Alessandro Baldini (Bologna) hanno poi evidenziato l’importante sviluppo che, negli ultimi anni, ha avuto il Sitting Volley sul territorio, sottolineando l’importanza del rapporto con il mondo della scuola.

La Prof.ssa Alessandra Vicinelli, coordinatrice territoriale per l’Educazione Fisica e Sportiva, ha infine portato un saluto agli intervenuti a nome dell’Ufficio Scolastico Regionale. All’iniziativa era anche presente anche la Dott.ssa Raffaella Alecci della Questura di Bologna.

Hanno quindi preso la parola il campione di scherma paralimpica delle Fiamme Oro Agt. T. Emanuele Lambertini e l’atleta di Sitting Volley del Villanova Volley Nicola Bianchi, i quali hanno portato la loro esperienza in campo agonistico e hanno evidenziato l’importanza di queste iniziative per il movimento paralimpico.

Al termine della presentazione, il presidente Baldini ha consegnato una targa ricordo al Dott. Bartolozzi, ringraziando la Polizia di Stato per il supporto fornito nell’organizzazione dell’importante evento formativo.

L’incontro si innesta nel più ampio progetto “Bologna Sitting Volley” della F.I.P.A.V. felsinea, partito circa tre anni fa come “sfida”, che coinvolge oggi una trentina di Istituti della Città metropolitana e che consente di far sperimentare la disciplina agli studenti bolognesi.

L’evento è proseguito con un’introduzione teorica, seguita da una sessione pratica, curate dal tecnico federale e referente territoriale F.I.P.A.V. per il Sitting Volley Fernando Morganelli, coadiuvato dal collega Leonardo Cinti, dove gli insegnanti hanno avuto la possibilità di “mettersi a terra” e provare la disciplina sportiva.

Con questa iniziativa la Polizia di Stato, anche grazie al supporto del Gruppo sportivo Fiamme Oro, intende proseguire nella sua attività di promozione dei valori dello Sport in termini di prevenzione e di rapporto con la comunità locale, con una particolare attenzione ai giovani ed alle fasce più fragili della Comunità.

Il Questore Antonio Sbordone ha affermato: “Iniziative come questa vanno sostenute in ogni modo, per il loro alto valore sociale e formativo. Esse esprimono peraltro in modo mirabile l’empatia continua che anima la Polizia di Stato, che è nient’altro che la vicinanza alla Comunità e a quanti vivono situazioni di difficoltà”.

Articolo precedenteIntesa Sanpaolo ricorda Raffaele Mattioli a 50 anni dalla scomparsa
Articolo successivoConou, Piunti “Abbiamo fatto risparmiare 130 milioni all’Italia”