Nella seduta del Consiglio Comunale, tenutasi in data Lunedì 27 Novembre 2023, è stata approvata all’unanimità il nuovo Piano di Protezione Civile presentato dal Comandante della Polizia Locale Gianni Doni. Una revisione, di un piano approvato in precedenza con Delibera di Consiglio Comunale n° 4 del 30.01.2017, resasi necessaria per adeguarlo alla normativa Regionale e Nazionale e in virtù delle modifiche dell’assetto territoriale.

Nello specifico – il piano è pubblico e sarà consultabile sul sito ufficiale dell’ente (https://www.comune.mirandola.mo.it/) a partire dalla prossima settimana – le modifiche apportate riguardano principalmente il piano di allertamento della popolazione civile in caso di allerte meteo arancioni e rosse o in caso di calamità naturale. La cittadinanza, in suddetti casistiche, sarà tempestivamente informata attraverso l’invio di un sms. Sarà inoltre applicato un coinvolgimento maggiore delle Frazioni, nelle quali saranno designati specifici referenti, incaricati del ruolo  di “sentinella”, che attraverso puntuali segnalazioni, risulteranno strategicamente preziosi per il rapido dirottamento delle risorse necessarie per ogni specifico intervento.

Nella giornata di Sabato 2 Dicembre si terrà un’esercitazione – rivolta ai volontari della Croce Blu in zona ex MAP – con vari scenari ipotizzati, utilizzando la strumentazione in dotazione. Presente, in qualità di capo della Protezione Civile di Mirandola, il Sindaco Alberto Greco.

“Con soddisfazione vorrei sottolineare l’ottimo lavoro svolto dai tecnici che ha portato all’approvazione all’unanimità della revisione del piano di Protezione Civile cittadino – commenta il Sindaco Alberto Greco – Si tratta di un aggiornamento reso necessario dalla mutazione del nostro territorio negli ultimi anni che va ad efficientare le risorse destinate al primo intervento”.

 

Articolo precedenteMercati agroalimentari: dalla Regione 600 mila euro nel triennio 2024-26 a progetti di imprese per promuovere export ed economia solidale
Articolo successivoMattarella promulga Ddl carne coltivata, Governo si conformerà a Ue