(foto: Anas)

Continua il piano di interventi e di ripristino delle strade statali danneggiate dall’alluvione che ha colpito l’Emilia-Romagna lo scorso maggio.

Da mercoledì 24 gennaio lungo la strada statale 65 “della Futa” saranno attive limitazioni al transito per consentire gli interventi di miglioramento della sicurezza di ripe e scarpate mediante la riprofilatura delle stesse e la successiva apposizione di reti di rinforzo corticale.

Nel dettaglio, i cantieri interesseranno la statale in tratti saltuari per lunghezza massima di 200 mt, tra i km 73,300 e 74,300 e tra i km 78,300 e 89,000, nei comuni di Loiano e Pianoro in provincia di Bologna,  attraverso l’istituzione di sensi unici alternati, con impianto semaforico, dalle ore 9:00 alle ore 17:00 dei giorni feriali e prefestivi, escluse condizioni meteo avverse. I sensi unici non saranno più di due e saranno attivi preservando le ore di punta del mattino e della sera, al fine di agevolare gli spostamenti casa-lavoro

Anas ricorda che sulla statale 65 della Futa, nello scorso mese di dicembre, sono stati già rimosse tre restrizioni permanenti. I prossimi interventi rientrano in un piano più complessivo, per il consolidamento del corpo stradale e la messa in sicurezza delle scarpate per un investimento complessivo di 5 milioni di euro.

 

Articolo precedenteLe celebrazioni del “Giorno della Memoria” a Reggio Emilia con un ampio cartellone fino ai primi di febbraio
Articolo successivoEuropee, Meloni “Sulla candidatura non ho ancora deciso”