I Carabinieri della Stazione di Castiglione dei Pepoli, il 18 gennaio scorso verso le 18:00, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressioni dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno proceduto al controllo di due minori, rispettivamente di 17 e 16 anni, residenti nel medesimo Comune. A specifica richiesta da parte dei militari, i due minori hanno consegnato spontaneamente due involucri contenenti della sostanza stupefacente del tipo hashish: un involucro contenete 5 grammi e un involucro contenete grammi 0,5 della medesima sostanza.

Appurato ciò, i militari hanno accompagnato i due minori presso gli Uffici della Stazione Carabinieri, per la stesura degli atti in merito a quanto sopra indicato, e hanno provveduto a contattare i genitori di entrambe i minori. Il 17enne ha dichiarato ai Carabinieri che la sostanza stupefacente rinvenuta gli era stata ceduta dal 16enne lo stesso pomeriggio, ma che anche in altre circostanze quest’ultimo gli avrebbe ceduto altra sostanza in questione. Alla luce delle dichiarazioni del 17enne, i Carabinieri hanno provveduto a denunciare alla Procura della Repubblica per i minori il 16enne in questione per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e\o psicotrope. Mentre il 16enne a sua volta ha dichiarato ai militari operanti, che l’hashish rinvenuto nella sua disponibilità gli era stato venduto da un suo amico, anch’egli minorenne, qualche giorno prima.

Dopo un’accurata indagine i Carabinieri sono riusciti a risalire al minore che aveva ceduto la sostanza stupefacente al 16enne, trattasi di un 15enne, per tale motivo lo hanno deferito alla Procura della Repubblica per i minori per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e\o psicotrope. La sostanza stupefacente è stata sequestrata e al termine della compilazione degli atti da parte dei militari, i minori sono stati affidati ai rispettivi genitori.

Articolo precedenteAvis provinciale di Modena, nel 2023 ancora in crescita la raccolta di plasma
Articolo successivoPrevisioni meteo Emilia Romagna, mercoledì 24 gennaio 2024