Analista di dati geospaziali geografici, satellitari e da sensori. Tecnico nella qualità dei prodotti alimentari esperto in gestione dell’export o progettista meccanico specializzato in design del veicolo. Hanno titoli accattivanti e contenuti costruiti per rispondere alle aspettative del sistema economico e produttivo regionale, e ai bisogni delle persone di acquisire nuove competenze, i 47 nuovi percorsi di Formazione superiore. Approvati e finanziati dalla Giunta regionale con quasi 4 milioni di euro del Fondo sociale europeo Plus questi corsi completano la programmazione dell’offerta formativa della Rete politecnica dell’Emilia-Romagna per l’anno formativo 2023/2024, e si aggiungono ai 46  percorsi biennali avviati dagli Istituti tecnici superiori (Its) e ai 74 corsi di Istruzione e formazione tecnica superiore (Ifts).

I corsi di Formazione superiore sono definiti sulla base del Sistema regionale delle qualifiche (Srq), repertorio delle figure professionali di riferimento per il sistema economico-produttivo, hanno una  durata  di 300 o di 500 ore, comprensiva di uno stage non inferiore al 20% per i corsi di 300 ore e al 30% per i corsi di 500 ore, e potranno accedervi oltre 580 giovani e adulti sia disoccupati che occupati.

“L’offerta di Formazione superiore rappresenta un segmento qualificante delle opportunità della Rete Politecnica- commenta l’assessore regionale alla Formazione e al Lavoro, Vincenzo Colla-. Questi corsi contribuiscono, aggiungendosi rispetto all’offerta complessiva, ad ampliare le opportunità per corrispondere alle diverse aspettative delle persone e alla differente domanda di competenze e professionalità delle imprese”.

I corsi
Per iscriversi ai corsi di Formazione superiore è necessario sostenere e superare una prova di accesso.

L’offerta formativa 2023-2024 riguarda le seguenti aree professionali: Sviluppo e gestione sistemi informatici (12 percorsi); Progettazione e produzione meccanica ed elettromeccanica (10 percorsi); Progettazione e produzione alimentare (5 percorsi); Progettazione e produzione tessile e abbigliamento (3 percorsi); Promozione ed erogazione servizi turistici (3 percorsi); Progettazione e costruzione edile (3 percorsi); Progettazione ed erogazione servizi/prodotti informativi e comunicativi (2 percorsi); Sviluppo e gestione dell’energia (2 percorsi); Logistica industriale, del trasporto e spedizione (1 percorso); Marketing e vendite (1 percorso); Progettazione e produzione di arredamenti e componenti in legno (1 percorso); Progettazione e produzione prodotti ceramici (1 percorso); Gestione processi, progetti e strutture (2 percorsi); Erogazione servizi socio-sanitari (1 percorso).
L’offerta complessiva si può consultare in questa pagina.

Articolo precedenteSan Valentino, Assofioristi Confesercenti Modena: “La rosa rimane sempre la prima scelta ma i giovani preferiscono i tulipani”
Articolo successivoSono più di 2.300 le famiglie carpigiane nel “Controllo del Vicinato”