Home Appuntamenti Bologna, San Carlo Borromeo e la modernità: convegno all’Archiginnasio

Bologna, San Carlo Borromeo e la modernità: convegno all’Archiginnasio

Venerdì 3 dicembre alle 20.30, nella Sala dello Stabat Mater della biblioteca dell’Archiginnasio, in Piazza Galvani 1, in occasione della pubblicazione del libro di Fabiola Giancotti Per ragioni di salute: San Carlo Borromeo nel quarto centenario della canonizzazione 1610-2010 (Spirali edizioni),si terrà il convegno Bologna, San Carlo Borromeo e la modernità.

Interventi di: Maria Chiara Bassi, presidente Lions Club Bologna Archiginnasio; Gabriele Canè, condirettore ed editorialista di “QN”, Resto del Carlino, la Nazione, il Giorno; Fabiola Giancotti, presidente del Club di Milano, scrittrice; Marco Costanzo Goletti, poeta e scrittore; Umberto Mazzone, presidente del Corso di Laurea in Scienze Antropologiche, Università di Bologna, Marco Poli, storico e scrittore. Dirige l’incontro: Caterina Giannelli, cifrematico, avvocato, presidente dell’Istituto Culturale “Centro Industria”.

Il santo milanese per eccellenza è stato importante anche per la città di Bologna, di cui fu Legato pontificio proprio negli anni della costruzione del palazzo dell’Archiginnasio fra il 1562 e il 1563: sullo scalone dei Legisti, lo ricorda un monumento affrescato negli anni 1610-1612 da Giovanni Luigi Valesio, che ne celebra le virtù mediante quattro figure femminili indentificabili con Fede, Speranza, Carità e Temperanza . A lui si deve, inoltre, l’edificazione della fontana monumentale con la scultura bronzea del Nettuno del Giambologna, considerata fra le più belle fontane del Cinquecento.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili. Info e prenotazioni: 051/248787 – secondo.rinascimento@fastwebnet.it