Home Cronaca Animalisti liberano 7000 visoni nella bassa

Animalisti liberano 7000 visoni nella bassa

Animalisti in azione nelle campagne
della Bassa modenese. Un commando dell’ Animal liberation front
ha liberato circa 7000 visoni nell’ allevamento di Luciano
Casari Gasparini a S. Antonio Mercadello di Novi, a pochi
chilometri da Carpi.


I visoni sono stati fatti uscire dalle gabbie e quindi
lasciati liberi nelle campagne. Il danno economico per
l’allevatore e’ di svariati milioni.
Gli animalisti hanno rivendicato il loro atto, con scritte a
vernice rossa all’esterno dell’allevamento. La liberazione dei
piccoli animali da pelliccia ora crea preoccupazione perche’
i visoni potrebbero attaccare altri animali, e soprattutto
cercare prede nei pollai della zona. Quindi si sta cercando di
rintracciarli e recuperarli, anche se l’ operazione appare di
grande difficolta’.
Un fatto identico era avvenuto settimane fa in un allevamento
dell’ alto Forlivese: molti animali erano poi stati trovati
morti, per infarto o perche’ travolti da automobili.