Home Economia Ceramiche Ricchetti: relazione trimestrale

Ceramiche Ricchetti: relazione trimestrale

Il consiglio di amministrazione di Gruppo Ceramiche Ricchetti Spa, ha approvato la relazione trimestrale al 30 settembre 2003, registrando un utile ante imposte pari a 3,2 milioni di euro, contro un risultato negativo di 2,4 milioni di euro dello stesso periodo del 2002.

Il fatturato del Gruppo risulta pari a 228 milioni di euro, in flessione del 3,7% rispetto ai 236,8 milioni di euro dello stesso periodo del 2002. L’Ebitda margin è pari al 9,4%, contro il 12,8% dei primi nove mesi del 2002, mentre l’Ebit margin risulta pari a 2,4%, contro il 5,4% del corrispondente periodo del 2002. In relazione a tali dati, si sottolinea che la società capogruppo, nel corso del primo semestre 2003, ha alienato a un prezzo di 6,7 milioni di euro un immobile di proprietà, che già da alcuni anni era contabilizzato tra le rimanenze d’esercizio. In conseguenza di ciò i ricavi delle vendite sono influenzati positivamente per 6,7 milioni di euro. Diminuisce l’indebitamento finanziario della società, pari a 103,8 milioni di euro rispetto ai 109,5 milioni di euro del 31 dicembre 2002.

Gruppo Ceramiche Ricchetti Spa è una holding industriale attiva nella produzione e commercializzazione di ceramica per pavimento e rivestimento per esterni e interni. Prima società del settore ad avere scelto la strada della quotazione in Borsa nel 1996, si colloca per dimensioni ai primi posti in Italia e nel mondo. Gruppo Ceramiche Ricchetti ha 15 stabilimenti produttivi (sette in Italia, la maggior parte dei quali situati nel distretto ceramico di Sassuolo, e otto in Europa), occupa circa 2.500 dipendenti e ha una produzione annua di circa 40 milioni di metri quadri di piastrelle, di cui il 75% è venduto all’estero.