Home Lettere al Direttore Islamic Relief risponde con lettera al nostro Direttore al Consigliere Severi

Islamic Relief risponde con lettera al nostro Direttore al Consigliere Severi

Egregio Direttore, non è intenzione di Islamic Relief fare polemica a distanza, ma per amore di verità sentiamo il dovere di ribattere alle dichiarazioni del Consigliere Comunale del PDL Claudia Severi riguardo alla nostra associazione ed in particolare agli ospiti del Festival “Globalizzazione della solidarietà” tenutosi a Sassuolo nel 2007.

Il principale invitato, il Dott.Abdelkafi, non è (contrariamente a quanto sosenuto dal consigliere) mai stato espulso dall’Egitto nè da nessun altro paese, vive a Dubai e gode della più ampia libertà di movimento, essendo tra l’altro stato in Italia giusto un paio di settimane fa. (non invitato dalla nostra associazione questa volta).

Tra l’altro il Dott. Abdelkafi non è soggetto a restrizioni di sorta nemmeno rispetto agli Usa, ulteriore conferma che le farneticanti affermazioni a lui attribuitegli riguardo i tragici eventi dell’11 settembre, nient’altro sono che un incredibile calunnia nei suoi riguardi. Il suo sito in arabo è liberamente consultabile e sfidiamo chiunque a trovarvi parole simili a quelle invece riportate dal consigliere, che sono l’opposto del suo pensiero, basato invece sul dialogo e sul confronto (e proprio per la sua attitudine alla solidarietà attiva ed alla fratellanza universale fu invitato da noi come relatore per il Festival).
Inoltre il Sindaco di Sassuolo non concesse la sala prenotata esclusivamente per il fatto che con la venuta del popolarissimo Dott.Abdelkafi le presenza di poubblico sarebbero state molto più alte di quello inizialmente preventivato.
Teniamo a ribadire inoltre che Islamic Relief è un’associazione che svolge puro lavoro umanitario a favore dei più poveri del mondo, senza guardare a religione, razza, nazionalità o sesso ed opera in numerosi paesi musulmani e non musulmani (tra l’altro all’interno di Islamic Relief stessa si trovano lavoratori di ogni estrazione e background etnico e religioso).

Islamic Relief si è distinta nel portare soccorso alle vittime dello Tsunami nel Sudest asiatico come a quelle dell’uragano Katrina in Usa, così come alle vittime di ogni guerra e di ogni altro disastro che sia dovuto a cause naturali od umane.
La nostra associazione ha in carico oltre 27.000 orfani in tutto il mondo e con le sue campagne contro la fame riesce ad alleviare l’esistenza a milioni di persone che altrimenti non avrebbero altro modo di sostenersi, mentre con i progetti a lungo termine messi in campo riesce a risanare intere regioni da cui possiamo poi congedarci.
Questo non lo sosteniamo noi, ma lo confermano i numerosi premi ed attestati conseguiti dalla nostra associazione, così come il sorriso delle persone da noi aiutate, vero premio per le nostre fatiche. Invitiamo chi voglia conoscerci maggiormente a visitare il nostro sito web o a seguire le nostre iniziative, mentre avvisiamo che non tollereremo il ripetersi di altre calunnie, nel qual caso saremo costretti a dare mandato ai nostri legali.

Dott.Paolo Gonzaga
Responsabile Islamic Relief Italia