Home Carpi Dall’Usl di Modena precisazioni su caso di legionella a Carpi

Dall’Usl di Modena precisazioni su caso di legionella a Carpi

sanitaNel mese di giugno è deceduto presso il reparto di Rianimazione dell’Ospedale Ramazzini di Carpi un paziente di 87 anni già affetto da patologia internistica debilitante, il cui stato di salute si era aggravato per l’insorgenza di una polmonite da legionella. La fonte dell’infezione non è nota.

L’Azienda ricorda che le legionelle sono presenti negli ambienti acquatici, naturali e artificiali: si riscontrano nelle sorgenti, comprese quelle termali, nei fiumi, laghi, vapori, terreni. Da questi ambienti esse risalgono a quelli artificiali come condotte cittadine e impianti idrici degli edifici, quali serbatoi, tubature, fontane e piscine.

Con riferimento specifico all’impianto idrico dell’Ospedale di Ramazzini va detto che è sottoposto regolarmente ad una serie di controlli, la cosiddetta sorveglianza attiva, sia relativamente agli utilizzi che potrebbero essere a rischio, sia con riferimento alla ricerca del microrganismo in tutti i pazienti che presentano problemi riconducibili ad una infezione polmonare. E’ stato installato a livello impiantistico un sistema di trattamento specifico dell’acqua, inoltre vengono effettuati periodici controlli, campionamenti e trattamenti termici. Non è invece interessato da questo tipo controlli il sistema di condizionamento in quanto a secco.