Home Reggio Emilia La Compagnia Quinta Parete in scena allo Spazio Factory di Reggio

La Compagnia Quinta Parete in scena allo Spazio Factory di Reggio

La Compagnia Quinta Parete in scena per la prima volta nello Spazio Factory / Via Tiarini 7 RE, sua sede operativa, presenta per la stagione teatrale 2010-2011 una rassegna completa delle sue produzioni, vecchie e nuove.

In ordine cronologico il pubblico potrà gustarsi gli spettacoli della compagnia reggiana in un ambiente creativo e stimolante accompagnando lo spettacolo alla degustazione di vini delle Cantine Riunite di Correggio.

– Venerdì 11 e sabato 12 marzo alle ore 21:00 e 22:30 (doppia replica) Pezzi di te -TITOLO PROVVISORIO- performance itinerante che segna per la Compagnia Quinta Parete l’apertura verso linguaggi più contemporanei e la contaminazione del teatro sensoriale unito al teatro danza. Lo spettacolo è concepito per un pubblico di venticinque persone alla volta in un allestimento che vedrà lo spazio Factory trasformato. Si consiglia la prenotazione al numero 3491470750.

La performance è inserita anche nel cartellone di Primavera Donna in collaborazione con Comune di Reggio Emilia.

Il prezzo del biglietto è 10 euro l’intero e 8 euro il ridotto Quinta Parete e Etoile (presentando la tessera)

– Sabato 12 marzo alle ore 17:00 presso Spazio Factory primo incontro della rassegna di dibattiti

Rigare Di-Ritti, Dibattiti Culturali aperti a tutti sui Diritti degli Uomini e delle Donne del nostro tempo. Maura Chiulli presenta il suo libro “Maledetti froci & maledette lesbiche”.

In collaborazione con Arcigay Reggio Emilia, Ass.ne Agedo, Ass.ne Famiglie Arcobaleno, Centro teatrale europeo Etoile, Libreria Infoshop Mag 6 di Reggio Emilia e Comune di Reggio Emilia. Ingresso Gratuito.

Pezzi di te – TITOLO PROVVISORIO – Con Marianna Esposito – Regia di Fadia Bassmaji Compagnia Quinta Parete

E’ una mostra danzata con l’esposizione di fotografie in cui ogni sera si abbassano le luci, l’aria dà spazio alla musica e lo spettatore si lascia guidare dall’attrice in un percorso di percezione, di costruzione, di distruzione e ri-costruzione.

La performance che propone un viaggio di 45 minuti attraverso se stessi, alla ricerca della propria autenticità, della propria essenza per scoprire, distruggere ed infine accettare quel sistema di credenze che la nostra cultura racchiude e che ci guida nella nostra esistenza.

La mostra-performance riassume il pensiero che l’uomo è colui che alzandosi in piedi e prendendo la parola può cambiare il meccanismo che lo circonda, che lo include e del quale è parte.

L’essenza interna di ognuno di noi è il mezzo e lo strumento per determinarsi e determinare.

Il dolore e la disperazione di perdersi e non trovarsi è il combustibile per continuare la ricerca.

Il ricostruire se stessi con le proprie forze prendendo dagli altri ciò che di buono hanno da offrire è la speranza per continuare a vivere.

LA COMPAGNIA. La compagnia Quinta Parete nasce nel 2007 con lo spettacolo “Le Fondamenta dell’Impero” e la performance “Pezzi di te -TITOLO PROVVISORIO”. Prosegue la sua attività grazie all’incontro di più professionalità in formazione non sentendosi legata univocamente allo sviluppo di un particolare genere teatrale, perché la forza della Compagnia è data dall’insieme delle esperienze che ogni individualità intende approfondire. Alla base del lavoro c’è una pratica continua contaminata da molteplici linguaggi. Crediamo che la nostra esperienza teatrale debba essere doverosamente in movimento e soprattutto utile alla coscienza sociale e civile, nonché umana.

Della Compagnia fanno parte: Fadia Bassmaji, Enrico Lombardi, Flavio D’andrea, Silvia Di Landro, Simone Cottafavi, Marianna Esposito. La nostra formazione nasce da Stanislavskij ed è contaminata da Enrique Vargas, Isadora Angelini, Luca Serrani e Cesar Brie, Maria Consagra, Bruno Stori, Rui Frati e i Babilonia Teatri. Nel 2010 la compagnia vince la Menzione Speciale al Premio Scenario Infanzia e la Menzione Speciale per la Regia al Premio Fantasio Piccoli.