Home Economia I risultati della cooperativa sociale Il Bettolino e gli sviluppi commerciali nella...

I risultati della cooperativa sociale Il Bettolino e gli sviluppi commerciali nella Grande Distribuzione

Il Bettolino di Reggiolo è una delle più importanti e significative cooperative sociali reggiane impegnate nell’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. Il Bettolino, che opera in vari settori e in particolare nella produzione di basilico e piante aromatiche, ha presentato oggi nella sede di Legacoop i risultati del Bilancio 2010, in vista dell’Assemblea che si terrà domani a Reggiolo. La cooperativa ha presentato anche i nuovi accordi commerciali con il Distretto Adriatico di Coop, che riguardano il basilico, la principale produzione del Bettolino, e il pesto alla genovese, che viene prodotto in Liguria con il basilico della cooperativa reggiolese.

La cooperativa sociale “Il Bettolino” è nata nel 1991 ed opera nei comuni di Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla, Luzzara, Novellara, Poviglio, e Reggiolo ed ha lo scopo di perseguire la promozione umana e l’integrazione sociale dei cittadini disabili e svantaggiati proponendo esperienze di lavoro nei settori agricolo, industriale, commerciale e dei servizi.

In collaborazione con i servizi sociali preposti la cooperativa ha avviato percorsi che permettono alle persone inserite un pieno recupero della dignità sociale, rendendola padrona del proprio futuro, anche grazie all’indipendenza economica. Oggi, in cooperativa trovano occupazione 25 soci svantaggiati. L’attività principale del Bettolino è oggi concentrata nella produzione di basilico e piante aromatiche: si tratta di prodotti di ottima qualità realizzati con tecniche all’avanguardia e ponendo una grande attenzione all’ambiente, partendo dall’impianto di cogenerazione della Sabar

La cooperativa è anche certificata ISO 14001 (certificazione ambientale). Altre attività del Bettolino sono la coltivazione e commercializzazione di fiori, lavori di assemblaggio, la manutenzione di verde pubblico e privato e la gestione di isole ecologiche e lo spazzamento di suolo pubblico.

“Proprio in questi giorni – spiega il presidente Eber Bianchi – si è rafforzato il rapporto commerciale con la rete Coop, attraverso il Distretto Adriatico. Il nostro basilico, e il pesto alla genovese che con esso viene prodotto, sarà distribuito nella rete distributiva Coop della nostra regione, del Veneto, del Friuli Venezia Giulia, delle Marche fino alla Puglia. Siamo molto orgogliosi del nostro prodotto, anche perché ha permesso alla cooperativa di fare un salto di qualità. La vaschetta di pesto alla genovese sarà in offerta nei reparti della gastronomia nei negozi Coop del Distretto Adriatico dal 9 al 22 giugno negli Iper, e dal 16 al 29 giugno nei Super. La nostra produzione trova inoltre spazio nella rete distributiva Conad e Realco, a dimostrazione del grande interesse per la nostra attività della rete distributiva cooperativa. Specialmente siamo molto soddisfatti dei risultati sociali, che per noi significa la qualità e il numero delle persone svantaggiate inserite”.

Oggi trovano occupazione al Bettolino 26 soci svantaggiati, che rappresentano il 58% della forza lavoro: è un risultato importante, rafforzato anche da una presenza di contratti di lavoro a tempo determinato in misura del 79%. Il valore della produzione nel 2010 è di 2.657.565 euro in sensibile crescita sul 2009.

Oltre alle attività produttive, la cooperativa ha stipulato convenzioni con i Comuni del Distretto di Guastalla e di Correggio e con il Dipartimento di Salute Mentale per l’inserimento di persone disabili in cooperativa al fine di attivare percorsi di inserimento socio-terapeutici riabilitativi. Grazie a queste convenzioni sono inseriti nei vari settori dell’azienda un buon numero di ragazzi disabili o svantaggiati.