Home Appuntamenti A Casalgrande, domenica, la festa della Compagnia Azione Cattolica Ragazzi intitolata ACR’S...

A Casalgrande, domenica, la festa della Compagnia Azione Cattolica Ragazzi intitolata ACR’S GOT TALENT

FestaCompagniaAzioneCattolicaDomenica 21 aprile, per tutta la giornata, Casalgrande ospiterà la festa provinciale di Azione Cattolica dei Ragazzi. Fin dal mattino di domenica, i bambini, i ragazzi e gli educatori saranno impegnati in giochi, attività e iniziative di vario tipo. Le aree interessate dalla manifestazione sono: piazza della Costituzione, piazza Martiri della Libertà, piazza Ruffilli, via Moro e l’oratorio. Per quello che riguarda i cambiamenti alla viabilità, le chiusure delle strade ricalcheranno quelle delle giornate di mercato settimanale, eccetto via Botte che resterà percorribile e aperta.

Per il sindaco Andrea Rossi: «Si tratta di un appuntamento di grande importanza, poiché questa realtà rappresenta la più ampia, diffusa e conosciuta associazione cattolica laicale d’Italia, e ACR ne è la sua articolazione rivolta ai ragazzi dai quattro ai quattordici anni. Siamo lieti di accogliere questo evento sul nostro territorio».

Per Liliana Ragazzi dell’équipe ACR: «Già da alcuni anni, l’Azione Cattolica dei Ragazzi propone la festa grande, la festa della “Compagnia” nella piazza di un paese della nostra diocesi. Dopo Sassuolo, Guastalla, Correggio e Rubiera, quest’anno è la volta di Casalgrande. Ringraziamo prima di tutto i parroci per l’accoglienza alla nostra iniziativa e l’amministrazione comunale nella persona del sindaco Andrea Rossi, per la grande collaborazione alla nostra festa. In oratorio, i catechisti e i genitori si sono resi disponibili per la gestione degli angoli gioco e in municipio ci hanno dato la disponibilità di godere di strutture prestigiose come il Palakeope gratuitamente. Siamo lusingati da questa grande collaborazione che ci fa veramente onore.

I ragazzi nel corso della giornata andranno a scoprire la bellezza dei doni che ognuno di loro ha come persona, ma anche come gruppo: partiremo proprio dai doni di Casalgrande, dove gli abitanti, dalla bellezza della propria terra argillosa, sono riusciti a costruire mattonelle apprezzate in tutto il mondo. Non da meno rifletteremo anche sulla figura di don Lorenzo Milani al quale è dedicato l’oratorio e che ha saputo crescere alla grande ragazzi che non erano stati proprio aiutati dalla loro estrazione sociale. Quindi vi saranno i giochi, la caccia al tesoro, il pranzo al sacco, il lancio dei palloncini, coppa e doni per tutte le squadre e tanto pane e nutella preparato dalle mamme di Casalgrande. Non sappiamo ancora quanti saremo –conclude Ragazzi- perché il mondo dei giovani è un po’ imprevedibile e anche perché abbiamo in concomitanza le ordinazioni diaconali nel pomeriggio: speriamo di essere in tanti e speriamo anche nel sole, ma questo l’ha garantito don Paolo!».