Home Bologna Amianto all’Ogr Bologna, ancora un morto

Amianto all’Ogr Bologna, ancora un morto

OfficineGrandiRiparazioniBO

E’ morto domenica un altro lavoratore delle Officine Grandi Riparazioni (Ogr) delle Fs di Bologna, l’elettromeccanico Roberto Bortolini, per la malattia contratta nell’esposizione all’amianto durante il lavoro. Lo fa sapere Andrea Caselli, presidente regionale Afeva, Associazione familiari vittime amianto.

“Con questo ennesimo lutto continua la strage dei lavoratori dell’OGR e, più in generale, continuano le morti da amianto.
La morte di Roberto non è una fatalità, non è un incidente, ma l’esito di un modello di sviluppo che ha trascurato deliberatamente la sicurezza sul lavoro, in nome del profitto.
E’ intollerabile la sottovalutazione che continua a persistere attorno a questo problema; anche questa vita spezzata colpevolmente parla a tutti, richiama tutti alle proprie responsabilità.
La storia delle Officine Grandi Riparazioni deve essere assunta dalla città di Bologna come una delle tragedie che merita di essere al centro della propria vita civile e politica, deve essere conosciuta da tutti e deve moltiplicare l’impegno politico istituzionale e non, per risolvere i problemi connessi all’amianto.
La vicenda dell’amianto, e delle migliaia di morti anche nella nostra regione, chiede che siano modificate le priorità delle scelte, l’agenda delle cose da fare a partire da un nuovo piano Amianto regionale.

Per questo – conclude Caselli – continuiamo a chiedere giustizia, continuiamo ad affermare che nessuno deve essere lasciato solo”.

“A nome dell’intera Assemblea legislativa regionale, formulo le più sentite condoglianze per la scomparsa di Roberto Bortolini, lavoratore deceduto per malattia contratta per esposizione a amianto. Purtroppo la sua non è che l’ultima morte in ordine di tempo di uno straziante elenco di vittime innocenti, cadute sul lavoro, che meritano rispetto e che rappresentano un monito civile affinché tragedie come queste non siano più né taciute, né tollerate”.

Così Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea legislativa regionale, in un messaggio inviato alla famiglia di Renato Bortolini, elettromeccanico dell’Officina Grandi Riparazioni di Bologna, e a Andrea Caselli, Presidente di Afeva Emilia-Romagna, l’Associazione famigliari vittime amianto.

“L’Assemblea regionale– spiega Saliera– è impegnata a fianco dei famigliari delle vittime, di Afeva e dei sindacati dei lavoratori nel tenere alta l’attenzione su un dramma nazionale come quello dei morti di amianto”.

Nelle scorse settimane, in occasione della Giornata mondiale per la lotta all’amianto, l’Assemblea legislativa regionale ha inaugurato una sezione del suo portale dedicata alle testimonianze dei lavoratori e dei loro famigliari, con notizie e dati relative ai morti per amianto in Emilia-Romagna.