Home Cronaca Reggio Emilia, ciclista ‘intercetta’ bicicletta rubata. Denunciato per ricettazione colui che vi...

Reggio Emilia, ciclista ‘intercetta’ bicicletta rubata. Denunciato per ricettazione colui che vi era in sella

Ha visto passare sotto il naso la bicicletta della compagna, ma in sella non c’era lei. La due ruote, rubata infatti un mese fa, era condotta da uno sconosciuto che, alla fine di un inseguimento con intervento finale degli agenti della Polizia locale, ha restituito la bicicletta e ha raccolto una denuncia per ricettazione. Al passaggio della bici – era la prima mattina di ieri, 17 settembre, in via Terrachini – il protagonista della vicenda, un 48enne residente in città, ha inforcato la propria due ruote e si è lanciato all’inseguimento, esclamando “quello mi ha rubato la bici”!

Lo sprint, con tanto di clamori, non ha potuto non attirare l’attenzione degli agenti della Polizia locale, che erano in servizio nei pressi del plesso scolastico che si affaccia sulla strada. E alla fine il ciclista con la bici rubata è stato bloccato.

Mentre il 48enne provava le proprie ragioni, mostrando agli agenti una denuncia, in cui la corrispondenza tra il mezzo oggetto di furto e la bicicletta appena intercettata appariva evidente, l’altro ciclista, un 64enne incensurato, si giustificava: l’aveva comprata online e l’aveva pagata in contanti direttamente al corriere.

Trasferito al Comando della Polizia locale per gli accertamenti di prassi, il 64enne è stato denunciato per ricettazione mentre il velocipede è stato restituito al legittimo proprietario.

A seguito di questa vicenda, la Polizia locale sottolinea che, quando si acquista un oggetto usato come, in questo caso, una bicicletta, è meglio rispettare alcune semplici avvertenze per tutelarsi da eventuali acquisti incauti e conseguenti guai giudiziari. Se si tratta di un rivenditore autorizzato, come un meccanico o un negozio, è sempre consigliabile conservare lo scontrino fiscale.

Se si acquista da un privato, invece, occorre stipulare un documento scritto, anche in carta libera, che attesti la compravendita e che riporti i dati anagrafici, con un documento d’identità del venditore. Nel caso si venga accusati di condurre una due ruote oggetto di furto e non sia possibile provarne l’acquisto in buona fede, è bene tenere presente che la denuncia per ricettazione scatta automaticamente.