Home Politica Niqab, il sindaco Menani risponde a Claudia Severi

Niqab, il sindaco Menani risponde a Claudia Severi

“La presenza di persone che girano la città celate sotto un Niqab potrebbe creare una sorta di allarme sociale, perché nessuno è in grado di sapere chi si cela sotto quell’abito che nasconde, oltre al corpo, anche il viso di chi lo indossa; per questo la guardia deve rimanere alta e garantisco che, con la nostra Polizia Municipale, lo rimarrà”.

In questo modo il Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani risponde alle sollecitazioni del Consigliere Claudia Serveri.

“In Comune non sono arrivate segnalazioni di questo tipo e – prosegue il Sindaco – a quanto ci risulta nemmeno alle Forze dell’Ordine. Non sono arrivate nemmeno a me, che solitamente sono il primo ad essere chiamato in causa su questo tipo di avvenimenti. Questo mi fa pensare che, probabilmente, si tratti di un caso isolato ma che, comunque, non può e non deve essere sottovalutato. Credo fermamente che debbano essere rispettati gli usi e i costumi di tutti; a maggior ragione deve essere rispettato e tutelato il sacrosanto diritto che ha ognuno di noi a sentirsi sicuro e a non sentirsi turbato o, peggio, minacciato da un integralismo che potrebbe celarsi dietro questo tipo di abbigliamento. Per questo – conclude il Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani – l’attenzione rimarrà alta e, se dovessero verificarsi segnalazioni di questo tipo, verranno trattate come prevede la legge”.