Home Appennino Bolognese A Ronchidoso il raduno della brigata partigiana “Giustizia e Libertà” con una...

A Ronchidoso il raduno della brigata partigiana “Giustizia e Libertà” con una camminata civile

Domenica 29 settembre si terrà Ronchidoso (Gaggio Montano) la cerimonia commemorativa della brigata partigiana “Giustizia e Libertà” per il 75°anniversario della sua costituzione che coincide inoltre con il 75° anniversario dell’Eccidio di Ronchidoso, nel quale persero la vita una sessantina di civili. La commemorazione è promossa dall’amministrazione comunale di Gaggio Montano, dal Comitato Provinciale della Resistenza di Bologna e dall’Università Primo Levi per l’educazione permanente degli adulti.

Saranno presenti Maria Elisabetta Tanari, sindaca di Gaggio Montano, alcuni studenti delle scuole medie di Gaggio Montano, Pier Giorgio Ardeni, a nome della brigata Giustizia e Libertò, Giuliano Berti Arnoaldi, in ricordo suo padre Francesco, il partigiano “Checco”,  Luca Alessandrini dell’Istituto Storico Parri. Prevista inoltre la presenza dei rappresentanti dell’Ambasciata del Brasile, delle Associazioni Partigiane e dei comuni.

Il programma prevede alle 10 la messa presso Santuario della Madonna degli Emigranti (“Chiesina”) di Ronchidoso e alle 11 la cerimonia vera e propria dedicata al ricordo di Francesco Berti Arnoaldi, il partigiano Checco, tra gli organizzatori della Brigata “Giustizia e Libertà” che il 20 ottobre 1944 liberò Gaggio Montano, costituendovi la prima amministrazione democratica. Si tributerà omaggio ai caduti, ai luoghi della Resistenza, a Castelluccio di Moscheda, al Sacrario di Cason dell’Alta, al Parco delle Rimembranze, agli Alpini e a Rossano Marchioni medaglia d’oro al valor militare, giovanissimo ferroviere di Gaggio Montano, partigiano, morto ad appena diciotto anni il 29 settembre 1944.

Al memoriale partigiano confluiranno i partecipanti ad una camminata civile sui luoghi della strage nazista di Ronchidoso. Ad accompagnare i partecipanti saranno Pier Giorgio Ardeni, autore del volume Cento ragazzi e un capitano (Edizioni Pendragon) sulla Resistenza e la guerra in Alto Reno, e Gloria Marzocchi, guida ambientale escursionistica, che illustreranno le caratteristiche dei luoghi e delle vicende belliche che vi si svolsero.

La camminata di quest’anno ripercorrerà i luoghi dove si svolse l’eccidio compiuto dai nazisti il 28 e 29 settembre 1944 a Ronchidoso di Gaggio Montano. Si partirà dalla Chiesina di Ronchidoso per compiere un percorso ad anello che toccherà, attraverso un sentiero facile e con un dislivello minimo, le località di Ronchidoso di sopra e di sotto, il Sacrario di Cason dell’Alta, Ca’ d’Ercole e Ca’ Lama per terminare presso il Memoriale alla Brigata Giustizia e Libertà “Montagna” dove sarà possibile prendere parte alle annuali celebrazioni in ricordo della stessa.

Il ritrovo è fissato per le 9 al santuario di Ronchidoso. La camminata avrà una durata totale di un’ora e mezza. Per maggiori informazioni tel. 335-8499879, 320-3045910. La camminata è organizzata con la collaborazione di Edizioni Pendragon e Cooperativa Madreselva, la partecipazione è ad offerta libera.

Al termine dell’iniziativa istituzionale intorno alle 13 è previsto un rancio Partigiano insieme all’esposizione di libri, presso la “Chiesina di Ronchidos” organizzato da Anpi Alto Reno e Giustizia e Libertà