Home Sassuolo Cgil Sassuolo: il 18 gennaio inaugurazione della sede sindacale con il segretario...

Cgil Sassuolo: il 18 gennaio inaugurazione della sede sindacale con il segretario generale nazionale Maurizio Landini

Sarà a Sassuolo sabato 18 gennaio, il segretario generale nazionale Maurizio Landini per inaugurare la nuova sede della Camera del Lavoro di via Tien An Men 21. Il taglio del nastro è previsto la mattina di sabato alle ore 10.30 alla presenza di Valentina Montorsi coordinatrice Cgil zona di Sassuolo e del governatore della Regione Emilia Romagna Stefano Bonacini. La nuova sede Cgil di Sassuolo (al 2° piano dello stabile che ospita anche la sede Inps) è in funzione dal 5 marzo scorso.

E’ tra le più ampie della provincia e punto di riferimento per lavoratori e pensionati del distretto ceramico, con l’ambizione di migliorare la consulenza a lavoratori e pensionati. Con il rinnovo delle proprie sedi, la Cgil intende continuare a sviluppare la propria presenza sul territorio per rispondere ai bisogni delle persone e per contribuire alla crescita sociale e democratica del territorio modenese.

La sede di Sassuolo è dotata di 3 sale riunioni, i funzionari sindacali svolgono consulenza contrattuale, controlli buste paghe, vertenze di lavoro. Presente il patronato Inca per le pratiche pensionistiche, mentre all’Area Diritti si accede per informazioni e domande di maternità/paternità, Naspi (disoccupazione), assegni al nucleo familiare, bonus mamma e bebè, social card. Sono presenti gli uffici del Caf per la dichiarazione dei redditi e pratiche relative a Imu, tasi,  bonus energia, Isee, modello Red, Reddito di cittadinanza, cartelle esattoriali, successioni ereditarie, amministratori di sostegno, assistenza alle famiglie per la gestione dei rapporti con colf e badanti. Sono presenti anche gli uffici di Federconsumatori e del sindacato inquilini Sunia.

Recapiti Cgil di Sassuolo: telefono (0536.804704), fax (059.2059730) e email (cgilsassuolo@er.cgil.it). E’ vicinissima al centro città e alla stazione sia dei treni che degli autobus.