Home Modena Modena Motor Gallery celebra con una grande mostra le Formula Junior sulle...

Modena Motor Gallery celebra con una grande mostra le Formula Junior sulle quali si sono formati piloti diventati famosi

Un’Alfa Romeo R.L. Super Sport del 1926, unica al mondo, dall’elegantissima livrea rossa e crema per celebrare i gloriosi 110 anni della casa automobilistica di Arese, la Triumph TR3A guidata da Marcello Mastroianni ne “La Dolce Vita”, le supercar di ieri e di oggi e che hanno reso famosa la Motor Valley in tutto il mondo, la mostra dedicata alla storia della Formula Junior che ha formato campioni del valore di Jim Clark, John Surtees e Lorenzo Bandini. Raduni di auto d’epoca con prove di regolarità, test ride con moto Triumph, possibilità di guidare una Ferrari e una Lamborghini, ritrovo di Harley Davidson e, come curiosità, un esemplare ancora perfettamente funzionante di DUKW, il mezzo anfibio utilizzato dalle truppe americane in occasione dello sbarco in Normandia.

Si annuncia quindi un ritorno in grande stile per l’ottava edizione di Modena Motor Gallery, manifestazione che negli anni ha conquistato la definizione di “salotto buono del motorismo d’epoca” grazie alla qualità delle vetture selezionate, alla raffinatezza delle mostre e all’originalità delle proposte. In programma a ModenaFiere il 26 e il 27 di settembre, si svolgerà nel rigoroso rispetto delle normative sulla sicurezza e sarà resa ancora più attrattiva dall’elevato numero di proposte dinamiche; tra queste ultime spicca l’evento organizzato dall’Automotoclub Storico Italiano, ASI, commissione giovani, che prevede un raduno ed una gara di regolarità a cui prenderanno parte ben 60 equipaggi. Un’occasione unica per vedere in movimento, sentendone la voce rombante, veri e propri pezzi della storia del motorismo a quattro ruote.

Modena Motor Gallery 2020 si caratterizza per la presenza di oltre 360 espositori, 900 auto e moto storiche, 18 tra Club, Registri Storici e Musei e un’intera corsia di 500 metri con i più esperti artigiani che fanno, di Modena e dell’Emilia-Romagna, una terra ricca di passione per i motori, fucina di meccanici, ingegneri, battilastra e carrozzai invidiati in tutto il mondo. L’identità ineguagliabile della Motor Valley sarà esaltata nella sua forma più spettacolare dalla presenza dei Musei Ferrari di Modena e Maranello, delle collezioni private di Righini, Stanguellini, Panini e dei Musei Pagani e Ferruccio Lamborghini.

La presenza dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e di Formula Student  consentirà di aprire una finestra sul futuro del mondo della ricerca in campo automobilistico. Infine, saranno oltre 35 le aziende artigiane dell’indotto che con la loro abilità e la grande passione costruiscono in parte il futuro della terra che al mondo dei motori continua a dare tanto.

L’edizione 2020 di Modena Motor Gallery conferma di essere un progetto culturale arricchito anche da tanti incontri con personaggi del motorismo di ieri e di oggi a cura di Aci Storico.

ALFA ROMEO – 110 anni di storia

Quest’anno il marchio Alfa Romeo festeggia 110 anni di storia. Per celebrare l’evento Modena Motor Gallery dedica due momenti speciali alla casa automobilistica. Il primo vedrà salire su una postazione particolarissima un’auto praticamente unica, messa a disposizione dal collezionista Mario Righini. Si tratta dell’Alfa Romeo R.L SUPER SPORT
costruita nel 1926. Un esemplare unico al mondo che ha una potenza di 83 cavalli e monta un motore sei cilindri in linea con due carburatori di 3000 cc di cilindrata. La velocità massima che poteva raggiungere era di 130 chilometri orari. Il modello, versione Torpedo, è stato realizzato dalla Carrozzeria Castagna.

Il secondo omaggio nasce dalla passione del Club Modena Motori che esporrà tutte le versioni, prodotte tra il 1966 e il 1996, dell’iconica Duetto, una spider giunta ad un successo mondiale oltre che per le sue qualità estetiche e motoristiche, anche per essere stata protagonista di alcune memorabili scene del film “Il laureato” con un giovanissimo Dustin Hoffman.

 

LE AUTO D’EPOCA DEI PERSONAGGI FAMOSI

Auto e personaggi famosi, un connubio affascinante che prende forma nella mostra dedicata alle auto d’epoca appartenute a grandi personalità del passato. Pezzi unici e di valore arricchiti dalla storia di chi le ha possedute o guidate, come la Triumph TR3A guidata da Marcello Mastroianni nel film “La Dolce Vita” e la molto meno appariscente  Peugeot Giardinetta 403 che fu utilizzata da Aldo Moro per gli spostamenti della sua famiglia.

 

THE FORMULA JUNIOR ITALIAN JOB

Una mostra che permette di dare il meritato lustro ad un grande patrimonio culturale  rappresentato da tanti costruttori italiani che, a partire dal 1958, si cimentarono nella realizzazione di questa formula addestrativa. Tra loro spiccano nomi importanti come  Wainer – FIAT Formula Junior 015, Stanguellini Junior, una monoposto costruita da Stanguellini anche grazie alla collaborazione con Juan Manuel Fangio dal 1958 al 1960 in più di un centinaio di esemplari, la Dagrada – Edizione 1959-60, De Tomaso – Edizione 1962-63, Poggi Edizione 1959. L’esposizione dedicata alla Formula Junior è promossa da Aci Storico e curata da Scuderia Tazio Nuvolari Italia, Historic Minardi Day, Registro Storico Lucchini e Museo Tazio Nuvolari. La Formula Junior, voluta dal Conte Giovanni Lurani, ancora oggi rappresenta una soluzione per accedere all’attività agonistica senza ricorrere ad investimenti particolarmente onerosi.

 

LA PASSIONE CONTINUA… IN PISTA OGGI CON LE MACCHINE DI IERI

Auto che correvano allora e corrono anche oggi, un’esposizione di auto da competizione che dopo tanti anni si cimentano ancora in gare e raduni old car (Jaguar, Lotus, Alfa Romeo e Porsche). Un evento esclusivo reso possibile dal Circolo della Biella, uno dei più blasonati club di appassionati di auto d’epoca .

 

Modena Motor Gallery on the road

Non solo auto e moto da ammirare, sognare o comprare: Modena Motor Gallery diventa movimento e performance, sempre in sicurezza. Ecco gli appuntamenti in programma:

Sabato 26 settembre: raduno di auto d’epoca e gara di regolarità del Circolo della Biella

Domenica 27 settembre: raduno e gara di regolarità di 60 equipaggi di Asi Giovani e sempre domenica raduno performance di Harley Davidson

Sabato 26 e domenica 27 settembre: i test-ride moto Triumph con Schiatti Class Motorcycles con modelli di moto da strada e fuoristrada e Mr. J Test Drive con auto Ferrari e Lamborghini.