Home Bologna Patto per la Lettura, tre “Bookstation”, postazioni di lettura e libri per...

Patto per la Lettura, tre “Bookstation”, postazioni di lettura e libri per tutti, all’interno di strutture di Pronta accoglienza

Tre ‘Bookstation’, postazioni di prelievo gratuito di libri, messe a disposizione di tutti gli ospiti di tre strutture di Pronta accoglienza gestite dal consorzio Arcolaio. La realizzazione delle librerie è stata possibile grazie alle associazioni Equi-Libristi e Bibli-Os’ che hanno sottoscritto con il consorzio Arcolaio un patto di collaborazione che definisce le modalità di raccolta, gestione e utilizzo delle Bookstation. Le tre strutture – due, San Sisto e Residence Gandhi, si trovano nel quartiere San Donato-San Vitale, mentre la Battiferro è nel quartiere Navile – ospitano numerose famiglie con bambine e bambini, ragazze e ragazzi.

Il coordinamento del Patto per la Lettura ha permesso di creare un circolo virtuoso tra le associazioni, le strutture e i Servizi sociali territoriali dei quartieri San Donato-San Vitale e Navile, armonizzando quanto già in atto e in previsione sul territorio, per dare l’opportunità di leggere e di leggere ad alta voce a bambine e bambine.
I libri sono stati raccolti attraverso donazioni e scelte mirate da parte di Equi-Libristi e Bibli-Os’ che, in raccordo con il coordinamento pedagogico delle tre strutture gestite dal Consorzio Arcolaio, hanno selezionato accuratamente i testi in base alle diverse esigenze e lingue di provenienza delle famiglie ospitate. In particolare, l’associazione Bibli-Os’ ha curato con attenzione la sezione di libri per l’infanzia. Da anni Bibli-Os’ è impegnata nella promozione della lettura nei reparti pediatrici ospedalieri del Policlinico Sant’Orsola Malpighi dove ha realizzato un servizio di biblioteca a disposizione di tutti i pazienti e i loro familiari in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera. In questa occasione, ha fornito alle strutture di accoglienza albi illustrati, libri cartonati e silent book per favorire la lettura di relazione. Infatti, secondo le linee guida di Nati per Leggere, il programma nazionale di promozione della lettura in età prescolare, la voce di un genitore che legge crea un legame solido e sicuro con il bambino che ascolta, e leggere con continuità ai bambini ha una positiva influenza sul loro sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale, con effetti significativi per tutta la vita adulta.
L’associazione Equi-libristi ha fornito i libri per ragazzi e ragazze e adulti, oltre a raccogliere e consegnare questo insieme di volumi nelle tre strutture.
Equi-libristi collabora da tempo con vari settori del Comune di Bologna e ha già dato vita al patto di collaborazione Sfogliando libri in piscina, sempre nell’ambito del Patto per la lettura nel 2019, per la realizzazione di Bookstation nelle piscine So.Ge.Se e del gruppo Terme Felsinee.

Il Patto di Bologna per la Lettura, adottato dal Comune nel 2018, conta ad oggi 189 adesioni tra cittadine, cittadini, imprese, associazioni e istituzioni della città. Una grande alleanza cittadina che si propone di promuovere in modo continuativo, trasversale e strutturato la lettura e la conoscenza in tutte le loro forme, generando nuovi incontri, scambi e sperimentazioni diffuse e attivando spazi pubblici e privati per offrire nuove opportunità di accesso al patrimonio culturale e alla creatività.
È attivo un sito web dedicato www.pattoletturabo.it e un profilo Instagram #PattoLetturaBo.