Home Appuntamenti Modena ospita nel weekend la quinta edizione di Unlock Book Fair

Modena ospita nel weekend la quinta edizione di Unlock Book Fair

Sabato 24 e domenica 25 ottobre, Modena ospita la quinta edizione di Unlock Book Fair, l’appuntamento internazionale che annualmente riunisce editori che si dedicano ai graffiti, ad arte ed esplorazione urbana, alla fotografia di strada e alle controculture.

Tutto si svolge, nell’ambito del progetto Urbaner, Culture Urbane Emilia-Romagna, nel cuore del Villaggio artigiano Modena Ovest, con stand dei 45 editori espositori negli spazi della Palestra La Fratellanza 1874 al Campo di Atletica in via Piazza 70, e incontri ed appuntamenti a OvestLab, in via Nicolò Biondo 86.

Sabato 24 il programma della giornata si snoda tra le 11 e le 19.30, mentre domenica 25 si articola tra le 11 e le 17, sempre nel rispetto delle normative igienico-sanitarie vigenti in tema Coronavirus (Covid-19). Per partecipare, è tutto gratuito, ci si deve prenotare online sul sito (www.unlockfair.com) dove si può consultare il programma. Gli eventi saranno trasmessi anche in diretta Facebook sulla pagina evento “Unlock Book Fair 2020” e sulle pagine di @unlockfair e @progetto.urbaner.

Dopo le precedenti edizioni a Barcellona, Berlino, Amsterdam e Colonia, ed eventi più ristretti in altre città europee, Unlock, oltre alle esposizioni di editori da tutta Europa e non solo, presenterà un ricco programma composto di nuove uscite, letture, conferenze e proiezioni, per un weekend che negli anni è diventato un vero punto di riferimento internazionale per progetti indipendenti e culture urbane.

Per tutti gli editori specializzati in questi settori, Unlock Book Fair rappresenta una opportunità di mostrare le proprie pubblicazioni a un pubblico altamente specializzato, rappresentando di fatto un momento di discussione e confronto sempre più necessario per un settore troppo spesso trattato in modo superficiale.

Il progetto, a cura di associazione culturale Stòff & Pervenio, ha il sostegno del Comune di Modena e della Fondazione di Modena. Partner sono Ovestlab, Amigdala & Urbaner, media partner MoCu magazine, musica a cura di Outer Festival.

Il programma della manifestazione prevede sabato 24 alle 11 l’apertura delle attività; alle 13 “Official Unlock print launch”, poster realizzato da Chob e stampato a mano in serigrafia con colori organici da Medulla; alle 15 a OvestLab presentazione di libri & fanzine: “Once Upon a Yard, con l’autrice ed editrice Arianna Rubini, “Greatest Hits”, pubblicato da King Koala, con l’autrice Shyla N e l’editore Jacopo; “Railwayhuts”, con l’autore ed editore Sebastian Bühler; “Spraytrains 10 Year Anniversary 2010–2020”, pubblicato da Spraytrains, con l’editrice Chiara; “Dunkelheit”, di 108, con l’editore Press Press. Alle 17, sempre a OvestLab sono in programma letture da “Le scritte dei pastori”, di Marta Bazzanella e Giovanni Kezich; il lancio del libro “Shepherds Who Write”, a cura dei relatori per BAR Publishing. Alle 20, altre presentazioni di libri: “Taking Over, The Book”, con gli editori Emiliano Properzi, Edoardo Vancini, Giovanni Mazza and Michele Tomasini, e “Roma Subway Art”, pubblicato da Whole Train Press, con gli editori Mathieu Romeo e Lorenzo D’Ambra.

Domenica 25 ottobre alle 11 riapertura della manifestazione alla Palestra La Fratellanza. Alle 14 a OvestLab letture da “La Vendita di Dresda” by Cargobike, di Jens Besser e a seguire lancio della fanzine “Cargo Tour de Saxe”, pubblicata da Besser; alle 14.20 si presentano “Manuale di calligrafia”, pubblicato da Lazy Dog Press, con il co autore Luca Barcellona e l’art director Francesco Ceccarelli; “Grafemi issue 1”, con l’editore Andrea Ceresa; “UrbEmoticon”, pubblicato da ADC Spontaneous Press, con l’autore Tony Pastello; “Graffiti Minded issue 1”, presentato dall’editore; “Feel my emptiness”, pubblicato da Club 27, con l’autore Andrea Rodolico e l’editore Pietro de Cillia.

 

“UNLOCK BOOK FAIR 2020” MOSTRE COLLATERALI

Durante il weekend modenese di Unlock Book Fair 2020, sabato 24 e domenica 25 ottobre, sia a Modena sia nella vicina Reggio-Emilia, si svolgono iniziative che ruotano attorno alle tematiche della fiera, contribuendo a creare una rete culturalmente intrecciata.

È visitabile al Laboratorio Aperto di Modena in viale Buon Pastore “Fin qui ve la posso raccontare” mostra di Bastardilla, Ericailcane e Hitnes, a cura di D406, in collaborazione con Cinzia Ascari. Aperta sabato dalle 10 alle 18 e domenica dalle 9:30 alle 13:30. Ingresso gratuito.

Lo Studio Tape (via Carteria, 60 a Modena), ospita invece “Settantadue”, mostra di Nemo’s a cura di Cinzia Ascari e Studio Tape. Sabato 24 dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 e domenica 25 ottobre dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Infine, è allestita a Reggio Emilia alla Vicolo Folletto Art Factory di corso Garibaldi 1, la mostra “Finestre rotte” di Francesco Barbieri e Oker, a cura di Pietro Rivasi.

Si può visitare dal giovedì alla domenica, nel rispetto delle normative sanitarie anti-Covid – 19. Le visite avverranno su appuntamento: tel. 342 6741987 o 348 2562557. Oppure tramite mail, scrivendo a gallery@vicolofolletto.it.

A causa delle nuove norme anti-contagio, è stata rivisitata la collaborazione tra Outer Festival e Unlock Book Fair non ci sarà l’evento serale precedentemente annunciato ma una playlist curata che durante le confermatissime giornate di fiera, farà da sottofondo ai momenti e agli spazi della manifestazione.

Unlock Book Fair a Modena si svolge nell’ambito del progetto Urbaner, Culture Urbane Emilia-Romagna, nel cuore del Villaggio artigiano Modena Ovest, nel rispetto delle normative igienico-sanitarie vigenti in tema Coronavirus (Covid-19). Per partecipare, è tutto gratuito, ci si deve prenotare online sul sito (www.unlockfair.com) dove si può consultare il programma completo.