Home Bassa reggiana Gattatico: tariffa rifiuti inalterata nel 2020 per il settimo anno consecutivo

Gattatico: tariffa rifiuti inalterata nel 2020 per il settimo anno consecutivo

Il Comune di Gattatico nell’anno 2020 non ha effettuato aumenti alla tariffa rifiuti e questo è accaduto per il settimo anno consecutivo. Inoltre sono state previste riduzioni per i nuclei familiari in difficoltà e per le attività industriali chiuse per Covid.

Nell’ultimo Consiglio di fine anno, quello del 30 dicembre, il Comune ha approvato il PEF (Piano Economico Finanziario), in altre parole il tariffario che disciplina il prelievo della tariffa sui rifiuti per le imprese ed i cittadini del comune di Gattatico. Quest’anno, infatti, si è completata la definizione dei diversi organi che stabiliscono i costi e modalità di calcolo necessari per definire il prelievo cui sottoporre tutte le utenze del territorio. Nonostante la rivoluzione introdotta da ARERA e le politiche di ambito imposte da ATERSIR, il comune di Gattatico, per il settimo anno consecutivo è riuscito a non aumentare il costo delle bollette rifiuti pagate dai propri cittadini.

Gli uffici ragioneria e tributi del comune sono stati messi a dura prova, ma nonostante le novità, i paletti normativi, le nuove disposizioni cui è necessario sottostare, il saldo di fine anno risultante tra gli acconti già versati e il nuovo costo del servizio (definito nei primi giorni di dicembre) ha prodotto un disavanzo estremamente contenuto che il comune ha deciso di non ribaltare sui propri cittadini permettendo così di mantenere inalterate le tariffe.

Ricordiamo che quest’anno, viste le difficoltà causate dall’epidemia, sono state applicate delle riduzioni per le famiglie in difficoltà e per le imprese la cui attività è stata preclusa dal Covid, è stata prevista una agevolazione del 30% (molto più ampia della percentuale mediamente applicata dai restanti comuni della provincia). “Assorbire gli aumenti, concedere delle riduzioni, applicare il nuovo metodo tariffario, il tutto a pochi giorni dalla fine dell’anno, è stato un lavoro molto impegnativo, quasi snervante, visto la tensione già mediamente alta prodotto da questa situazione di pandemia, ma alla fine ha portato un risultato eccellente – ha dichiarato il sindaco Luca Ronzoni – L’anno vecchio ora va in archivio, e l’impegno sarà dedicato al nuovo 2021, che in termini di applicazione delle nuove disposizioni tariffarie si preannuncia già in salita. Stiamo ancora definendo il nuovo bilancio previsionale, ed è quindi prematuro parlare di aumenti o riduzioni tariffarie, siamo ancora in fase di analisi e simulazioni, ma lavoreremo con impegno per garantire, nel possibile una tariffa equa e congrua”.

“L’amministrazione da sempre cerca di andare incontro ai cittadini – gli ha fatto eco l’assessora all’Ambiente, nonché vicesindaco Federica Costi – In questo periodo difficile in cui  la pandemia ci ha messo  a dura prova e ha messo tutti in difficoltà, l’Amministrazione, in collaborazione con gli uffici preposti, si è calata nei bisogni di ogni singolo cittadino, ritenendo necessario di cercare il modo non aumentare le tasse. Il 2021 sarà un anno difficile, ma il nostro impegno sarà costante, non perderemo di vista i bisogni e le esigenze e nel limite del possibile e il nostro sguardo sarà rivolto ai nostri cittadini per cercare di limitare aumenti, una priorità che ci ha sempre contraddistinti”.