Operando da un’altra provincia è riuscito a decodificare le credenziali della carta di credito di un 55enne reggiano, rimpinguando il suo conto su un sito di scommesse per dedicarsi in maniera sfrenata al gioco online. La vittima, grazie al servizio SMS fornitogli dal gestore dei servizi interbancari, si è però subito accorto degli addebiti e si è rivolto ai Carabinieri della Stazione di Correggio. Attraverso mirate indagini telematiche i militari sono risaliti al presunto hacker che operava dalla provincia di Salerno. Con due distinte operazioni l’uomo si era accreditato 150 euro confluiti nel conto di un sito di scommesse a lui intestato.

Per questi motivi, con l’accusa di indebito utilizzo di carta di credito, i Carabinieri della Stazione di Correggio hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 50enne residente nella provincia di Salerno. E’ stato lo stesso 55enne reggiano ad accorgersi dell’anomalo utilizzo della sua carta di credito, grazie anche all’analisi dell’estratto conto che lo portava a verificare che due distinte operazioni da 100 e 50 euro erano state fatte per rimpinguare il conto su un sito di scommesse online. Non avendo ricaricato alcun conto del genere ed avendo in disponibilità la carta di credito,  l’uomo si è rivolto ai carabinieri di Correggio denunciando l’accaduto.

I militari correggesi, anche attraverso mirate indagini telematiche, sono risaliti all’odierno indagato nei cui confronti sono stati acquisiti presunti elementi di responsabilità in ordine alle illecite spese online, alla base dei quali veniva denunciato. Il procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguirà per i consueti approfondimenti investigativi al fine di consentire al Giudice di verificare l’eventuale piena responsabilità dell’uomo.

Articolo precedenteBiblioteche al centro delle attività culturali: confermato l’investimento dei Comuni della Val d’Enza
Articolo successivoPremio Zocca giovani, la premiazione domenica 28 agosto