immagine di repertorio

Franco Piacentini, quale rappresentante locale dell’Associazione italiana familiari e vittime della strada – APS, ha inoltrato oggi una lettera al Sindaco di Carpi, Alberto Bellelli nella quale chiede cosa gli impedisce di emettere una ordinanza di totale chiusura al traffico motorizzato di Traversa San Giorgio, nelle more di una risposta positiva da parte di ANAS?

 

“Signor sindaco buongiorno,

il sottoscritto Franco Piacentini , agendo quale rappresentante locale della Associazione intestata ed avendo in tale qualità e come cittadino interesse primario alla tutela della vita e della salute delle persone dai terribili effetti della incidentalità stradale, avendo appreso di una sua lettera inviata ad ANAS, responsabile della strada, in cui torna a sollecitare provvedimenti già richiesti in passato su Traversa San Giorgio, in particolare un attraversamento pedonale, un semaforo all’incrocio con via Bassa, sincronizzato con il volume di traffico ed un abbassamento del limite di velocità a 50 anziché i 70 orari oggi presenti mi chiedo e Le chiedo:

se veramente ritiene queste richieste siano ancora procrastinabili al fine di tutelare i suoi cittadini (ma non solo) che desiderano nel pieno dei loro diritti poter usufruire in sicurezza di quelle strade e, sopratutto di quel “percorso salute” pubblicizzato nel sito istituzionale come “camminata della salute” che prevede l’attraversamento della in via Bersana/via Bassa dove non è presente nessun tipo di passaggio pedonale, neppure le semplici strisce pedonali, mentre sul progetto di un attraversamento classico con un semaforo a chiamata ANAS si è riservata di esprimere una valutazione di cui, ad oggi, non si conosce l’esito.

E se veramente prova “commozione e sgomento” come scritto in un Suo recente post, cosa le impedisce di emettere una ordinanza di TOTALE CHIUSURA al traffico motorizzato nelle more di una risposta positiva da parte di ANAS?”

Cordialmente

Franco Piacentini

 

 

Articolo precedenteIl Napoli vince in rimonta, Lazio battuta 2-1
Articolo successivoVergato, una serata a favore della Fondazione Ant