In vista dell’imminente votazione del nuovo regolamento del Gruppo comunale di Protezione civile, in programma nella seduta di giovedì 28 settembre, sabato scorso un gruppo di consiglieri comunali ha fatto visita ai volontari dell’associazione nella sede di via dei Trasporti, 4.

A guidare la delegazione c’erano l’assessore comunale alla Protezione civile Mariella Lugli, insieme ai colleghi di Giunta Paolo Malvezzi, Andrea Artioli e Riccardo Righi. « Avevamo già illustrato in Commissione, insieme al responsabile tecnico, le attività della Protezione civile. Ma ci sembrava interessante fare anche un passaggio concreto dando l’opportunità a tutti i consiglieri di toccare con mano e vedere con i propri occhi gli equipaggiamenti e le procedure da utilizzare in caso di emergenze – commenta l’assessore Lugli – E’ stata anche l’occasione per rinnovare il nostro sostegno e ringraziamento ai volontari per l’impegno e la perizia con cui si mettono a disposizione della collettività in ogni circostanza ».

A fare gli onori di casa c’erano il responsabile tecnico Marcello Fabbri, il coordinatore dei volontari Roberto Bignardi e il referente dei progetti con le scuole Vanni Gasparini che hanno illustrato ai consiglieri le attività che vedono protagonisti i volontari sia in “tempo di pace” che in occasione di emergenze.

«Attualmente siamo in 141 – spiega Fabbri – Ma il dato è aggiornato al 31 dicembre scorso ed è quindi in evoluzione. Proprio in questi giorni stanno completando il corso di formazione altri volontari e mi fa piacere notare che ci siano anche alcuni giovani tra di loro, segno che la nostra attività nelle scuole comincia a dare frutto. Come Protezione civile siamo impegnati non soltanto in occasioni di emergenza, ma anche in servizi di supporto alla collettività: tra pochi giorni, in occasione della partenza del Giro dell’Emilia da Carpi, saranno una cinquantina i volontari a disposizione per garantire il regolare svolgersi della manifestazione».

La mattinata con i consiglieri comunali è poi proseguita con la visita dei locali, la dimostrazione pratica dell’utilizzo di alcune attrezzature e la simulazione dell’allestimento di un campo tenda in caso di emergenza.

Articolo precedenteMercoledì 27 settembre giornata della Ricerca del Dipartimento CHIMOMO
Articolo successivoFinale E., alla scoperta delle Signore di Llangollen e di Anne Lister per parlare di diritti e inclusione