Unire il mondo dell’impresa e il mondo della scuola. Lapam Confartigianato promuove attivamente degli incontri per collegare l’ambiente scolastico con quello dell’imprenditoria. L’associazione ha organizzato martedì 14 novembre a Mirandola, presso l’Auditorium Rita Levi Montalcini un incontro a cui hanno partecipato quattro imprenditori locali, che hanno portato la loro testimonianza davanti agli alunni dell’Istituto Superiore Statale Galileo Galilei e dell’Istituto Superiore Statale Luosi Pico, entrambi di Mirandola.

Tra gli imprenditori partecipanti all’incontro Francesco Vignali, titolare di Testing, Daniele Galavotti, CEO Spectrum Medica, Carlo Alberto Botti, titolare 3B Italia Trading & Design e Lucio Madella Amadei, CEO – VP Business Development Egicon. Presente anche Marcello Fant, responsabile sede Lapam Confartigianato di San Felice sul Panaro.

Un momento di incontro introdotto da Monica Salvioli, ufficio studi Lapam Confartigianato, che ha presentato i dati del tessuto economico locale e dei profili più richiesti dalle imprese con una prospettiva a medio termine.

Uno degli obiettivi del meeting è quello di far conoscere la realtà imprenditoriale del territorio e fornire alcuni consigli utili sulla formazione post diploma, anche in base ai profili professionali maggiormente richiesti nel territorio, per aiutare così gli studenti a progettare il proprio percorso formativo e professionale.

«Non è il primo momento che organizziamo per far incontrare mondo della scuola e mondo del lavoro – spiega Gilberto Luppi, presidente Lapam Confartigianato –. Ne abbiamo già programmati tanti e altrettanti ne abbiamo in calendario, basti pensare all’evento di Manifatture Aperte che si svolgerà a fine novembre e inizio dicembre all’interno del MoRe Impresa Festival. Come associazione siamo attenti ai bisogni dei nostri imprenditori e tra questi c’è anche il formare i lavoratori del domani. Sappiamo come le nostre aziende fatichino a reperire personale specializzato: il momento per sensibilizzare questi ragazzi al mondo del lavoro non è quando hanno già iniziato una carriera lavorativa, ma quando ancora devono intraprenderla, così che anche loro sappiano quali siano le caratteristiche ricercate dalle aziende del territorio».

«Come Amministrazione non possiamo che plaudire e sottolineare la scelta di Lapam di organizzare questo interessante workshop sul nostro territorio, aprendo questa opportunità agli studenti e alle scuole di Mirandola – conclude Letizia Budri, vice sindaco del Comune di Mirandola –. Un confronto, ricco di spunti, che permetterà alle giovani generazioni di comprendere le esigenze del mondo del lavoro attraverso le testimonianze di importanti realtà del territorio».

Articolo precedenteCosa succede dopo la denuncia? Sabato a Correggio incontro con l’autrice del libro “Violenzissima”
Articolo successivoTre persone denunciate a Modena durante i controlli della Polizia di Stato in città