Sono stato consegnati i lavori per la realizzazione del nuovo Istituito superiore Lazzaro Spallanzani di Vignola, per un importo complessivo di 3,9 milioni di euro finanziati con fondi Pnrr e che sarà realizzato dall’impresa Imaco spa di Roma.

I lavori prevedono la realizzazione di un nuovo edificio che ospiterà sette aule didattiche, un’aula cosiddetta “morbida” per ragazzi con gravi disabilità, una sala lettura multimediale, oltre ai laboratori di chimica, scienze, informatica e una serie di spazi funzionali come gli spogliatoi per studenti, l’infermeria, la sala insegnanti, magazzini e servizi igienici.

Inoltre l’edificio, realizzato vicino agli attuali due fabbricati scolastici, sarà altamente performante dal punto di vista energetico, in classe nzeb, acronimo di nearly zero energy building, usato per definire un edificio ad altissima prestazione energetica.

Una volta realizzati i lavori, che si concluderanno entro l’inizio del 2026 e dureranno circa due anni senza comportare limitazioni alle attività didattiche, uno dei due edifici esistenti sarà demolito, mentre resterà in uso un secondo fabbricato, non interessato dai lavori.

Per il presidente della Provincia Fabio Braglia il progetto «fa parte del piano di rinnovamento delle scuole superiori provinciali e grazie ai fondi Pnrr e al lavoro dei nostri progettisti, realizzeremo un edificio innovativo, moderno e sicuro».

La nuova struttura si configura come un corpo rettangolare, con forma lineare. La copertura sarà inclinata, necessaria per il corretto funzionamento dell’impianto fotovoltaico evi sarà anche una pensilina che proteggerà la zona dell’atrio, che potrà quindi essere utilizzato non solo per il ritrovo degli studenti prima delle lezioni, ma anche come filtro tra interno ed esterno durante gli intervalli delle lezioni e per eventuali momenti collegiali.

L’istituto Spallanzani presenta l’indirizzo di studi tecnico e professionale agrario e l’indirizzo di studi di enogastronomia e ospitalità alberghiera. Ha tre sedi a Castelfranco Emilia, Montombraro di Zocca e Vignola. Nella sede di Vignola è presente l’indirizzo di studi professionale agrario.

 

Articolo precedenteAggrediscono un 13enne: tre coetanei denunciati dai carabinieri di Bologna
Articolo successivoManovra, Meloni “1,5 mld per i contratti del comparto sicurezza”