Home Comprensorio Il primo anno della Consulta stranieri di Fiorano

Il primo anno della Consulta stranieri di Fiorano

Il consiglio comunale fioranese ha ascoltato nei giorni scorsi la relazione sull’attività della Consulta comunale elettiva per i cittadini stranieri extra Ue e apolidi residenti nel Comune di Fioraio Modenese.

Ad esporre i risultati del primo anno di attività di questo nuovo organo di partecipazione e comunicazione con l’amministrazione, c’era l’attuale presidente della Consulta Darrazi Abdelhak, il quale ha subito espresso gratitudine a nome di tutti i cittadini stranieri di cui è rappresentante, al Comune di Fiorano per questa occasione di reciproca conoscenza.

“La maggior parte degli stranieri residenti in questo Comune – ha detto desidera superare tutti gli ostacoli e andare insieme con i nostri fratelli italiani a interpretare i valori profondi della vostra civiltà. Desideriamo un’Italia libera, unita, solidale, lontana dalla discriminazione razziale. Oggi chiediamo alla società italiana di dare fiducia all’immigrato, che ha un ruolo importante sul cambiamento sociale per il suo contributo allo sviluppo economico e culturale del paese, per la costruzione di una cultura di pace e convivenza civile”.

Dalla sua nascita la Consulta ha svolto diverse attività e incontri, cominciando con i responsabili degli uffici comunali che hanno chiarito leggi e norme relative a questo organismo di partecipazione.
Il 28 marzo 2006 si è tenuto invece un incontro con la Polizia Municipale di Fiorano sul tema della sicurezza stradale e su tutti i documenti necessari per circolare in strada. Era presente l’assessore Daniela Duca.
Al Maggio Fioranese la Consulta ha incontrato il pubblico con vari stands di cultura e gastronomia in rappresentanza di diverse etnie (Albania, Tunisia, Marocco, Ghana, Palestina e Messico, quest’ultimo appartenente alla Consulta di Formigine). Sempre al Maggio ha partecipato un gruppo folkloristico del Marocco.

La Consulta fioranese ha presenziato anche nel Comune di Formigine all’insediamento della corrispondente Consulta locale e poi, sempre a Formigine, ha partecipato a un incontro dedicato a temi quali il permesso di soggiorno e ricongiungimento famigliare.
Anche per il 2007 la Consulta ha molte idee e molti programmi: sta collaborando alla realizzazione di diversi incontri di scambio interculturale. Sta lavorando per organizzare un incontro con l’associazione Telefono Azzurro.
Darrazi Abdelhak ha anche preannunciato il termine ormai prossimo del suo anno di presidenza: “Ho avuto l’occasione di conoscere una comunità generosa e accogliente”, ha concluso.

L’assessore ai servizi sociali Francesco Tosi ha manifestato la sua soddisfazione per il primo anno di attività della Consulta, ribadendo anche il successo dell’iniziativa: “E’ stato un significativo passo avanti nel coinvolgimento di una parte dei nostri cittadini, quelli extracomunitari, nel segno della responsabilità, della rappresentanza democratica, della conoscenza reciproca e della stretta connessione fra diritti e doveri. Ringrazio il presidente uscente e l’intera Consulta per il lavoro svolto”.